Il dovere della memoria sui crimini fascisti. Cent’anni fa l’incendio del Narodni Dom a Trieste.

Sono trascorsi cento anni esatti. Il 13 luglio 1920 accadeva uno dei più gravi fatti di sangue che portarono all’affermarsi del fascismo in Italia: l’incendio del Narodni Dom, a Trieste. Non si può certo dire che sia un fatto noto ai più e questo è senz’altro un motivo in più per parlarne. Per comprendere aContinua a leggere “Il dovere della memoria sui crimini fascisti. Cent’anni fa l’incendio del Narodni Dom a Trieste.”

La pace per fare la guerra. Breve racconto sull’11 novembre 1918

L’11 novembre 1918, alle ore 11 del mattino, entra in vigore l’armistizio, dopo quattro interminabili anni di guerra. Ci troviamo in uno dei molti ospedali militari sparsi per la Germania, appena sconfitta. Alcuni soldati in convalescenza si trascinano stancamente qua e là, mentre leggono i giornali e ascoltano le notizie provenienti dalla radio. Altri seguonoContinua a leggere “La pace per fare la guerra. Breve racconto sull’11 novembre 1918”

Perché è importante parlare, oggi, di Grande Guerra

Una volta, in relazione al mio primo romanzo La Morte attende tranquilla, mi è stato chiesto come mai, a mio parere, la Grande Guerra rappresenti il fulcro della storia contemporanea europea e mondiale. La persona che mi ha posto la domanda riteneva un dato sostanzialmente acquisito che lo spartiacque storico fosse dato dalla seconda guerraContinua a leggere “Perché è importante parlare, oggi, di Grande Guerra”

L’arte come di solito non la conosciamo – viaggio in due parti tra furti e musei (parte due)*

Per dare una risposta alle domande esposte nella prima parte di questo viaggio nell’arte può essere utile, prima, dire due parole su un altro furto eccellente, quello della Natività di Caravaggio, avvenuto proprio in Italia. Questo furto aiuta, infatti, a chiarire alcuni punti di importanza non trascurabile. Questo di Caravaggio è un dipinto anomalo perContinua a leggere “L’arte come di solito non la conosciamo – viaggio in due parti tra furti e musei (parte due)*”

L’arte come di solito non la conosciamo – viaggio in due parti tra furti e musei (parte uno)*

Facendo ricerche per un possibile nuovo romanzo, a volte ci si imbatte in fatti e argomenti mai presi prima in considerazione. Ad esempio: i furti d’arte e come si sono formate le collezioni presenti nei più famosi musei italiani e internazionali.Partiamo dalla fine, ovvero da un caso di furto d’arte anomalo il quale, però, apreContinua a leggere “L’arte come di solito non la conosciamo – viaggio in due parti tra furti e musei (parte uno)*”

The Wall dei Pink Floyd, molto più di un capolavoro musicale

Oggi, da ex chitarrista, rispolvererò uno dei miei grandi amori e proporrò un’incursione nel mondo musicale, in particolare quello dei Pink Floyd. The Wall è uno dei loro album storici, sul quale è stato scritto un buon fiume d’inchiostro. È possibile che io non aggiunga nulla di nuovo a quanto già detto ma, trattandosi diContinua a leggere “The Wall dei Pink Floyd, molto più di un capolavoro musicale”

Racconti quasi d’amore, un nuovo libro prossimamente in uscita e una sfida al nero incombente sull’editoria italiana

Scrivere e pubblicare un libro in tempi di crisi si avvicina, ormai, ad essere una sorta di impresa. Il lavoro dello scrittore è notoriamente solitario ma, visto il clima che si respira là fuori, l’impressione è quella di essere completamente soli nel bel mezzo di una giungla sconosciuta, in piena notte. Si scrive sempre inContinua a leggere “Racconti quasi d’amore, un nuovo libro prossimamente in uscita e una sfida al nero incombente sull’editoria italiana”

Elmore Leonard, quando il noir diventa capolavoro

Ieri ho fatto un’incursione nelle storie di James Ellroy e in particolare nel suo romanzo Perfidia. Oggi, invece, dedico qualche riga a Elmore Leonard, un autore al quale lo stesso Ellroy deve molto. Elmore Leonard è uno tra gli autori americani contemporanei più prolifici, con decine di romanzi al suo attivo. Si tratta di storieContinua a leggere “Elmore Leonard, quando il noir diventa capolavoro”

Perfidia di James Ellroy, un capolavoro ambientato nella cupa Los Angeles dei giorni di Pearl Harbor

Sì, la guerra si dirige verso di noi, anche se è chiarissimo che non la vogliamo. E l’America non si sottrae mai a una sfida. James ellroy, perfidia James Ellroy è uno di quegli autori che si amano incondizionatamente, oppure si odiano incondizionatamente. La sua scrittura senza mezze misure incontra nei lettori reazioni altrettanto senzaContinua a leggere “Perfidia di James Ellroy, un capolavoro ambientato nella cupa Los Angeles dei giorni di Pearl Harbor”

La caduta – Gli ultimi giorni di Hitler di Oliver Hirschbiegel, un film che è molto più di un film

La caduta – Gli ultimi giorni di Hitler del regista tedesco Oliver Hirschbiegel, diciamolo subito, è molto più di un film, come vedremo. Cominciando, però, dall’inizio, dividerò il discorso in due parti, per chiarezza: la trama e tutto quanto va oltre il semplice intreccio. La trama: volendo descrivere in sintesi di cosa parla il film,Continua a leggere “La caduta – Gli ultimi giorni di Hitler di Oliver Hirschbiegel, un film che è molto più di un film”